Passa ai contenuti principali

BEPANTHENOL PARTE PRIMA: TRA PRODOTTI, CONSIGLI E STRATEGIE



Il momento è delicato, il passaggio da una stagione all’altra, per di più primavera/estate, genera sempre scompiglio nella vita di una donna.
Dai maglioni alle canottiere e dalle tute agli short è un attimo, basta un po’ di sole, qualche grado in più e il profumo che hanno solo certe sere d’estate, per farci rifiorire o per lo meno desiderare di farlo.
Il periodo per me è doppiamente delicato: risorgere in un colpo solo dall’inverno e dai + 13 kg, che questi nove mesi mi hanno regalato.
Ora come ora la situazione è ferma sui +7, ma si spera che riprenda la discesa in un tempo accettabile, se non per un bikini, almeno per un caftano. Ovvio che servirà un po’ d’impegno condito da qualche aiutino extra, per agevolare la ripresa.Un paio di settimane fa, con la stessa curiosità che si prova sotto l’albero di Natale, ho aspettato il postino: Bepanthenol aveva pensato a me e alla mia rinascita.

Delicata questione le smagliature, soprattutto per me che ho iniziato una battaglia più di nove mesi fa, ma non posso dire di averla vinta fino a quando pancia e fianchi non torneranno della loro giusta misura. Di certo c’è che la crema antismagliature Bepanthenol è un perfetto alleato, profumata al punto giusto, si assorbe con facilità ed io che la sto provando da giorni, vi assicuro che è molto idratante. Pratica nel tubo con dosatore e spalmarla è diventato un piacevole rito di buon giorno e buona notte. Un momento della giornata che a costo di perdere altri dieci minuti di sonno, mi dedico volentieri. Di smagliature non ce ne sono e son certa non compariranno, nel frattempo solo pelle fresca e non unta: pelle d’estate!

Nel pacchetto ho trovato altri due piacevoli regali: Schiuma Rinfrescante e Idratante, ideale per rinfrescare e idratare la pelle e lenire le piccole scottature che in estate sono sempre in agguato.  Un gradevole profumo di “pulito” e un dosatore a spray che rende immediata la sua applicazione.
Ora dire che sono bianca non rende l’idea e la probabilità di arrossamenti alle prime esposizioni è altissima: la schiuma va tenuta sicuramente a portata di mano!
 
Infine Bepanthenol ha pensato pure a lei, e alla sua di pelle. Sicuramente delicata e sicuramente bisognosa di attenzioni particolari. E’ una femmina e certe zone son da proteggere con più cura. I pannolini chiudono mentre la pelle vuole “uscire”. Respirare così infagottata non è facile e a irritarsi ci si mette un attimo. La Pasta lenitiva e protettiva svolge la duplice funzione di prevenire gli  rrossamenti e ridurli, se esistenti e per fortuna, a differenza di quelle che conoscevo fin d’ora, non somiglia al cemento a presa pronta che alcune creme sono.
Ottimo regalo, ottimi prodotti, ottime strategie per me e per lei............................(continua)

Commenti

  1. In farmacia ne vendevamo in quantità. Per bebè, adulti, tatuatori e chi più ne ha più ne metta!
    La crema anti smagliature però è una novità, devo assolutamente passare dalle colleghe e farmi dare qualche campioncino da provare!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me piace molto ed il dispenser permette di non sprecarne

      Elimina
  2. Bepanthenol è ottima, per il mio piccolo che soffriva di dermatite era irrinunciabile!! Ottimo prodotto, vedrai che ti troverai benissimo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dermatite da pannolino Fairy? ...perché sembrerebbe ottima anche come idratante generico

      Elimina
  3. Risposte
    1. Visto il sito? Pieno di spunti e consigli a prova di mamma. Se vuoi c'è il link sulla parola Bepanthenol.

      Elimina
  4. Risposte
    1. E' sempre una gioia scartare un regalo, se poi si tratta di cose belle e utili, ancor di più!!!

      Elimina
  5. Anche io bepanthenol a manetta per i tatuaggi.. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In qualità di mamma tatuata, accolgo il suggerimento!!! :-))

      Elimina
  6. Pensa che non l'ho mai usata...chissà che non la provi con la sorellina...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' fantastica, perché fa un effetto barriera come quelle con alta percentuale di zinco, così da limitare il contatto con il pannolino ed il bagnato, però si spalma bene e non e' pastosa come le altre!!! Garantito!!!

      Elimina
  7. Anch'io l'ho usata qualche volta con anna e anche per me è stato un regalo! Ma la crema antismagliature è proprio una bella novità!!!

    RispondiElimina
  8. Antismagliature e idratante...sarebbe da mettere ovunque se non fosse sprecata!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Con un commento mi regalerai un sorriso

POST PIÙ LETTI

GLI INVISIBILI

  Ora ve lo dico quello che penso perché dopo l’ultimo decreto, intensificare le lezioni di yoga non mi aiuta più e mi sono stancata di sentire che “eh ma che vuoi farci un’emergenza così non era mai capitata” ...a parte che la storia vi smentisce e per i mezzi dell’epoca alla fine forse se la sono cavata meglio di noi ...e non venitemi a dire che una volta non ci si spostava come oggi e che il rischio di contagio era minore...con il cacchio che lo era, considerando le condizioni igieniche e che in una casa ci vivevano anche in 20! Comunque il nuovo decreto tra le varie cose, su cui voglio sorvolare, perché alla fine sono disposta a credere nella bontà delle intenzioni, c’è la disposizione che i bambini già dalle elementari devono indossare la mascherina anche quando sono seduti al banco e per tutte le ore di lezione.

LA RIPARTENZA

Abbiamo ripreso più o meno la vita di sempre.  I ritmi lavorativi, ritornati nella norma , hanno spazzato via anche le ultime riserve di riposo che la quarantena ci aveva regalato. La didattica a distanza ha fatto il resto e sto facendo il conto alla rovescia insieme ai miei figli. Siamo tornati al ristorante già un paio di volte e mangiare la pizza appena sfornata non ha niente a che vedere con la consegna a domicilio. I pargoli di casa hanno ripreso gli sport e ora ci stiamo organizzando per il corso di nuoto estivo. Siamo tornati al super , a comprare vestiti e scarpe, al percorso verde della città, al mercato ....e desidero fortemente un breve fuga al mare nell’immediato.

COSA TENGO E COSA LASCIO

In teoria sarebbe da prendere e da buttare : tutto, anche i primi due mesi dell’anno, perché sono stato il preludio alla tempesta con in più il rammarico di aver creduto a chi, ai tempi, ci diceva “non è niente, è solo un’influenza”. Insomma questo 2020 dall’inizio alla fine non ci ha lasciato speranze e non ha avuto chance ...credo che mai come quest’anno, la gente abbia aspettato la mezzanotte per salutarlo e, mi verrebbe da aggiungere, in malo modo. Però l’altra sera, mentre tornavamo a casa in macchina, ho fatto un sondaggio casalingo  “Cosa lasciate e cosa tenete di questo 2020?”  Non hanno avuto dubbi... le vacanze : quelle sulla neve di febbraio e le altre al caldo sole di agosto. I compleanni, il calcinculo sotto casa che ci ha tenuto compagnia per tutta l’estate, l’inizio del lock down, quando non andare a scuola sembrava solo una festa, la ripresa di settembre , l’emozione di rivedersi , e poi queste feste , rinchiusi in casa ma felici e con la pancia piena. Ed io?

GIGANTI NEL GIARDINO DI CASA

Hanno visto restringersi il mondo dalla sera alla mattina, in una manciata d’ore tutto è cambiato senza che se ne rendessero conto, con una percezione di quello che c’era fuori “giustamente” filtrata dalle parole di mamma e papà. Da sempre considerati “piccoli” e quindi bisognosi di una guida, in questa situazione sono stati considerati addirittura “invisibili” , ignorati in tutto e per tutto dalla moltitudine di disposizioni, che nel frattempo però si stavano occupando di giri del palazzo, delle necessità dei cani e persino del dilemma “cancelleria sì o cancelleria no”. È vero era un’emergenza, ma lo era per tutti, anche per loro, per cui nessuna polemica, ma nemmeno nessuna scusante per il vuoto cosmico che li ha travolti.

IL 2020 CHE VERRA'

Sarà che quando una cosa nasce storta, ci credo poco che si raddrizzi, sarà che mio fido molto della prima impressione e pure che l’esperienza, nel bene o nel male, difficilmente mi porta così lontano dalla realtà…sta di fatto che questo 2019 mi è stato antipatico fin da subito e che oggi dopo 12 mesi, sono veramente contenta che finisca…ovviamente con la speranza che il 2020 non sappia fare di peggio.