Passa ai contenuti principali

MI UNISCO AL CERCHIO


Il Cerchio del Dono
 
Quasi un anno fa nasceva il blog Mamma Piky, per caso direi e senza aspettative.
Durante quella mezz’ora servita per crearlo, pensavo di aver dato vita solo a una forma tecnologica di diario, di sicuro non segreto, ma comunque una sorta di Smemoranda dei tempi moderni.
Ai tempi, mamma da poco, leggevo i blog di altre, Bismama, La Solita, Mammola e tante altre.
Per me erano dei Titani e mai avrei pensato che qualcuno si sarebbe fermato a leggere il mio, una perfetta sconosciuta che tra l'altro di questo mondo poco ci capiva... e invece... a poco a poco, ecco comparire Lucia, AlineMoky e poi ancora FairyFeltrolilla e ancora Francesca, Raffaella,Marzia..e da poco AntonellaSilvia, Anna e altre ancora fino ad arrivare a 159 (dati aggiornati in tempo reale J).
Impossibile nominarle tutte ma le conosco una per uno.
Io vado a trovare loro e loro vengono a trovare me, come se suonassimo il campanello delle rispettive case ed entrassimo per fare due chiacchiere, per sapere come va e se c'è bisogno di qualcosa.
Tutto questo per via digitale, in un mondo in cui si dice che i rapporti non valgano più o che comunque nessuno li coltivi...e invece….. succedono cose, avvengono incontri ed anche telefonate (ma per questo ho un post a parte!!!), che segnano il tuo cammino in un modo o nell'altro, che arricchiscono la tua vita e la tingono di mille sfumature colorate. Succede che un giorno conosci Stefania e il suo spazio, ti aggiungi al suo cerchio e speri, ma già sai, che altre ti seguiranno perché per le cose che meritano, nel nostro mondo, c’è fiuto.
Di cosa parlo? Andate QUI!!!!!!

Un abbraccio grande a tutte e che sia un week end di sole, fuori e dentro casa!!!

Commenti

  1. Risposte
    1. E' mossa dalla solidarietà che sempre più spesso scarseggia, dalla voglia di collaborare ed aiutare. E' bella ed utile!!! Vieni anche tu!!!

      Elimina
  2. Sei troppo carina!!
    Vado a vedere questa iniziativa! Super bacio <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di sicuro con il tuo "bagaglio" saresti un componente prezioso!!!

      Elimina
  3. Ma lo sai che hai un modo di parlare che è così dolce e così vivo, che trasmetti moltissima voglia di esserci!?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Consiglio solo cose in cui credo e che mi piacciono. Ho conosciuto il blog di cui parlo per caso, navigando e spulciando ed ho deciso di esserci. Proviamo a farlo tutte insieme. :-))))

      Elimina
  4. Bellissima iniziativa e molto adatta ai cerchi che si creano in rete.
    Io non ho praticamente più niente da riciclare ma seguirò il Cerchio, non si sa mai.
    Buon fine settimana anche se il sole fuori non c'è (ma dentro sì!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Cerchio e' scambio di cose ma anche di esperienze ed idee e di queste sono sicura che ne hai molte.
      P.S. Noi oggi sole....finalmente, domani speriamo sia lo stesso!!!

      Elimina
  5. che bella l'immagine di suonare il campanello e farsi visita reciprocamente! e bella anche l'iniziativa del Cerchio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sento cosi ogni volta che entro in un blog...e' come essere imsieme a.prendere un caffe!!!

      Elimina
  6. Cara Mamma Piky a me piace un sacco la cerchia di blogger che si è creata attorno a me..vado a vedere l'iniziativa..bacetti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molti dicono che tramite il web ci si nasconde io dico che ci si scopre e per questo siamo anche piu vere!!!

      Elimina
  7. Piky bellissimo vado a vedere :) mi ritrovo in ogni tua parola. Ho solo 65 lettori ma mai avrei pensato che da fine novembre ad ora intorno ame si sarebbe creata questa rete!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai che combriccola tra non molto!!! Sei cosi bella che seguirti arricchisce chi lo fa!!!

      Elimina
  8. Piky... io ho trovato più calore nel web che nelle persone reali... grazie per suonare spesso a casa mia, grazie per gli abbracci, per le parole... un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse tu non ci crederai...ma conoscerti e seguirti, mi da forza.

      Elimina
  9. A volte penso di conoscere meglio certe blogger che certe mie amiche. Bella l'iniziativa. Io solitamente quello che non uso più lo porto qui in una associazione tipo caritas, così che possano aiutare le famiglie più bisognose.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui vicino c'è anche una casa famiglia che fino a poco tempo fa accettava queste iniziative ma ora sembra, a causa della burocrazia esagerata, non sia più possibile o comunque con molte più difficoltà.

      Elimina
  10. Che bella iniziativa ci uniamo anche noi, facci sapere come possiamo renderci utili, un abbraccio.

    Lelli family

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima di tutto iscivendovi al blo ne diventate co-autori e potrete pubblicare i vostri post anche li, da quel momento potrete mettere a disposizone articoli che non usate più (sempre tramite post e vetrine) o cercare qualcosa se vi serve. Se scrivi a Stefania per mail saprà spiegarti tutto.
      Un abbraccio

      Elimina
  11. Sono sempre belle le cose che fai conoscere. Sono luminose, positive come sembri tu attraverso il disegno dei tuoi racconti. Sono davvero felice di aver incrociato il tuo cammino. Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono cose che mi entusiasmano molto specialmente quando aiutare e bambini, sono parole dello stesso concetto. Da quando sono mamma sono diventata molto più sensibile a certi temi e ... meno male!!! Un abbraccio a te e grazie di cuore per le bellissime parole

      Elimina
  12. grande mamma Pichy!! vadosubito a curiosare;-))

    RispondiElimina
  13. Quanto è vero quello che dici, io passo sempre non commento sempre per via del tempo, ma ti seguo...vado subito a sbirciare il blog segnalato. Buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io commento sempre ma e' un po' come quando un'amica si sfoga e tu stai l'iPad ascoltarla....a volte e' importante più questo di tante parole!!! :-)))

      Elimina

Posta un commento

Con un commento mi regalerai un sorriso

POST PIÙ LETTI

GLI INVISIBILI

  Ora ve lo dico quello che penso perché dopo l’ultimo decreto, intensificare le lezioni di yoga non mi aiuta più e mi sono stancata di sentire che “eh ma che vuoi farci un’emergenza così non era mai capitata” ...a parte che la storia vi smentisce e per i mezzi dell’epoca alla fine forse se la sono cavata meglio di noi ...e non venitemi a dire che una volta non ci si spostava come oggi e che il rischio di contagio era minore...con il cacchio che lo era, considerando le condizioni igieniche e che in una casa ci vivevano anche in 20! Comunque il nuovo decreto tra le varie cose, su cui voglio sorvolare, perché alla fine sono disposta a credere nella bontà delle intenzioni, c’è la disposizione che i bambini già dalle elementari devono indossare la mascherina anche quando sono seduti al banco e per tutte le ore di lezione.

LA RIPARTENZA

Abbiamo ripreso più o meno la vita di sempre.  I ritmi lavorativi, ritornati nella norma , hanno spazzato via anche le ultime riserve di riposo che la quarantena ci aveva regalato. La didattica a distanza ha fatto il resto e sto facendo il conto alla rovescia insieme ai miei figli. Siamo tornati al ristorante già un paio di volte e mangiare la pizza appena sfornata non ha niente a che vedere con la consegna a domicilio. I pargoli di casa hanno ripreso gli sport e ora ci stiamo organizzando per il corso di nuoto estivo. Siamo tornati al super , a comprare vestiti e scarpe, al percorso verde della città, al mercato ....e desidero fortemente un breve fuga al mare nell’immediato.

COSA TENGO E COSA LASCIO

In teoria sarebbe da prendere e da buttare : tutto, anche i primi due mesi dell’anno, perché sono stato il preludio alla tempesta con in più il rammarico di aver creduto a chi, ai tempi, ci diceva “non è niente, è solo un’influenza”. Insomma questo 2020 dall’inizio alla fine non ci ha lasciato speranze e non ha avuto chance ...credo che mai come quest’anno, la gente abbia aspettato la mezzanotte per salutarlo e, mi verrebbe da aggiungere, in malo modo. Però l’altra sera, mentre tornavamo a casa in macchina, ho fatto un sondaggio casalingo  “Cosa lasciate e cosa tenete di questo 2020?”  Non hanno avuto dubbi... le vacanze : quelle sulla neve di febbraio e le altre al caldo sole di agosto. I compleanni, il calcinculo sotto casa che ci ha tenuto compagnia per tutta l’estate, l’inizio del lock down, quando non andare a scuola sembrava solo una festa, la ripresa di settembre , l’emozione di rivedersi , e poi queste feste , rinchiusi in casa ma felici e con la pancia piena. Ed io?

GIGANTI NEL GIARDINO DI CASA

Hanno visto restringersi il mondo dalla sera alla mattina, in una manciata d’ore tutto è cambiato senza che se ne rendessero conto, con una percezione di quello che c’era fuori “giustamente” filtrata dalle parole di mamma e papà. Da sempre considerati “piccoli” e quindi bisognosi di una guida, in questa situazione sono stati considerati addirittura “invisibili” , ignorati in tutto e per tutto dalla moltitudine di disposizioni, che nel frattempo però si stavano occupando di giri del palazzo, delle necessità dei cani e persino del dilemma “cancelleria sì o cancelleria no”. È vero era un’emergenza, ma lo era per tutti, anche per loro, per cui nessuna polemica, ma nemmeno nessuna scusante per il vuoto cosmico che li ha travolti.

IL 2020 CHE VERRA'

Sarà che quando una cosa nasce storta, ci credo poco che si raddrizzi, sarà che mio fido molto della prima impressione e pure che l’esperienza, nel bene o nel male, difficilmente mi porta così lontano dalla realtà…sta di fatto che questo 2019 mi è stato antipatico fin da subito e che oggi dopo 12 mesi, sono veramente contenta che finisca…ovviamente con la speranza che il 2020 non sappia fare di peggio.