IL PUNTO DELLA SITUAZIONE


Le settimane volano una dietro l’altra neanche fossero coriandoli.

Passo, senza accorgermene, da un “cavolo siamo già a lunedì” ad un “per fortuna domani è sabato”.

Fino a quando non era arrivata l’ultima bolletta della luce, era pure un bel periodo, ora invece giro per casa spegnendo interruttori e credo che sia un disonore e una vergogna così grande, da non poter essere giustificata semplicemente con il caro prezzi.

Da qualche settimana il mondo sembra impazzito ancora di più di quanto non lo fosse già, non c’è solo rabbia e paura per quel che sta succedendo ma anche tanta amarezza per il mondo che consegniamo ai nostri figli. Avevamo un capolavoro e siamo stati capaci di ridurlo in brandelli. 

Non ne abbiamo parlato molto a casa, sono così confusa che non saprei nemmeno da dove partire per spiegarlo.

Cerchiamo di mettere speranza nelle piccole cose.

A scuola finalmente si sente parlare di gita, li per li gli ho detto che forse avevano capito male, invece è così, si farà e anzi ci suono pure in ballo dei bei progetti studio all’estero.

Riprende un po' anche la vita sociale e per Leo e Teresa inizia il momento delle gare. In questo lungo inverno, lo sport è stato quanto di più prezioso potessero avere e per fortuna ricominciano pure ad esserci amici in giro per casa!!!

Rifiorisce anche Umbriaformummy, riprendono le gite del week end e tanti eventi a cui partecipare. Abbiamo tante cose da raccontare e posti dove vi vorremmo portare, ce la metteremo tutta!

Manca poco alla Pasqua, è la festa che amo di più e quest’anno si spera sia anche abbastanza calda da farci portare a casa, il progetto che abbiamo in testa.

Sto provando a cucinare il sushi e se l’idea che avete è riso in bianco e pesce crudo, lasciate ogni speranza o voi che entrate…solo per cuocere quel riso in bianco li, ci vuole mezza giornata, del pesce non parliamo neanche e per l’attrezzatura necessaria potete sentire prima una finanziaria.

Abbiamo inaugurato il giardino estivo in una domenica sorprendentemente calda, l’odore del barbecue in funzione, le bici rispolverate, il grande ombrellone…ed è già estate!

Sto leggendo tantissimo, fino a tardi.

Molti mi chiedono: ma non hai paura? Non sei preoccupata? …servirebbe a qualcosa rispondere di sì?!  ....e guardo il ciliegio fiorire.  

Commenti

  1. come ti capisco....guardiamo i fiori che sbocciano e assaporiamo i bei momenti, che male non fa, anzi.

    RispondiElimina

Posta un commento

Con un commento mi regalerai un sorriso