30 GRADI VISTA MARE


Nonostante questo posto lo conosca ormai in lungo e in largo, nei giorni in cui sto qui, io cammino, cammino e cammino come se dovessi arrivare chissà dove e per fare chissà quale scoperta. 

In tutto questo mio peregrinare, ogni anno, mi tocca vederne e sentirne di tutti i colori.

IL PASSO DEL GRANCHIO

Prima di tutto sarei curiosa e vorrei capire cosa muove quelle persone (donne) che decidono di camminare all’indietro. Dove pensano di arrivare (a parte ovviamente addosso al 99% delle persone che incrociano) e soprattutto da chi si siano ispirate. Per me, che cammino banalmente in avanti, loro rimangono ogni anno un mistero che i cerchi nel grano è aria fritta. Quella che cammina all’indietro poi in genere ha di fianco sempre qualcuno che cammina in avanti, il che li rende una coppia da puntata speciale di Super Quark. Io francamente non so neanche come possano andare d’accordo.

COSA NON SI FA PER UN CLICK

Quest’anno però devo dire di essermi imbattuta spesso anche in un’altra specie del genere umano, particolarmente interessante: quelli che quando ti vedono scattare una foto, prendono la rincorsa per essere puntuali al momento del click, così da essere immortalati insieme al paesaggio e affinché tu, sfogliando la galleria immagini, nei tristi mesi invernali, ti possa ricordare del tal dei tali “non so chi diavolo sia”.

...PERCHE' L'ELEGANZA E' TUTTO!

Al tavolo dei bar/ristoranti poi e purtroppo, non manca mai l’elegantone di turno che cerca di richiamare l’attenzione del cameriere con “ehi capo!” …a volte manca il fischio per completare l’opera di cafonaggine ma il risultato è sempre di grande effetto.

SERVIZIO IN SPIAGGIA DI LIFE COACH

E poi, non so come ci riesca ogni anno, ma nei pressi dell’ombrellone trovo sempre quella che parla di sé stessa come l’unica persona al mondo che sa come si vive, che sa stare in mezzo alla gente e che si sa comportare perché che diamine, lei non è una poveraccia qualunque, lei paga un manicure 190€ … e che ca@@o!!! Vorrà dire qualcosa no?!? Eh sì qualcosa lo vuol dire ma non credo saresti così contenta di scoprire cosa.

e poi

inevitabili quest’anno le considerazioni coronavirus, perché indipendentemente dal pensiero di ognuno di noi, di baggianate ne era pieno il mare: a partire dal quel medico donna alla quale ho chiesto ingenuamente se vaccinare o meno i bambini e lei mi ha risposto di “Assolutamente si, costi quel che costi” e su quel costi quel che costi, io sono rabbrividita.

Ma per par condicio è giusto anche raccontare del laureato in idiozia, per cui la tesi dei microchip è roba da principianti, il complotto a dir suo sarebbe molto più complesso.

Ora ogni anno, di fronte a certi scenari, penso che sì il mondo sarà pure bello perché è vario ma se la varietà deve essere questa, un po' di sana monotonia non guasterebbe e poi alla fine questo posto con  i suoi 30 gradi vista mare,  non tutti se lo meritano. Io, green pass o no, una selezione all’ingresso la farei.

 

 




 

 

Share on Google Plus

About mammapiky

    Blogger Comment
    Facebook Comment

1 commenti:

  1. ah ah ah, mi hai fatto ridere! Anche se rimane l'amarezza di fondo, soprattutto per la risposta di quel medico, che hai riportato..

    RispondiElimina

Con un commento mi regalerai un sorriso