CARNEVALE

 


Nel pomeriggio l’ha combinata grossa, rientrando a casa l’Ipernonna mi ha ragguagliato sull’accaduto e ora a cena si sta beccando una bella ramanzina.

Quando mamma e papà non ci sono, se ne approfittano sempre un po' ma sanno che comunque non la passeranno liscia.

Finisce le sue patate e si alza dal tavolo con la coda tra le gambe. Si siede insieme al fratello a colorare e a far disegni in silenzio ma ad un certo punto 

“Mamma, papà venite in camera con me? Vi devo dare una cosa”

Siamo ancora arrabbiati ma ad una richiesta del genere non si può dire di no, è come un salvagente buttato in alto mare, non puoi non agganciarlo. La assecondiamo e ai piedi del suo letto, con gli occhi più dolci del mondo, ci allunga due biglietti pieni di cuori e dolci parole. È il suo modo per chiedere scusa.

Nemmeno il tempo di baciarla e abbracciarla che un rumore cupo arriva dal salone. 

L’urlo di Leo non fa presagire nulla di buono, io e il Principe ci guardiamo sconsolati “Cosa avrà fatto cadere?”, sono molto preoccupata perché sentirlo ripetere scusa mi dice che si è rotto qualcosa di importante.

Lo troviamo in mezzo al salone con una di quelle pistolette a pallini in mano che guarda sconsolato verso il televisore che è dietro l’angolo e che ancora non vedo. Mi giro e rimango impietrita, lo schermo del plasma dilaniato, un puntino al centro e poi righe di ogni forma e colore tutto intorno.

Scusa mamma, non sapevo ci fossero pallini dentro”

Teresa porta la mano alla bocca spalancata, il Principe inizia a sbuffare fumo dalle narici, respirando a pieni polmoni si avvicina al tavolo e si versa un bicchiere d’acqua.

Io faccio mente locale di tutte le spese dell’ultimo mese e di quelle che ci aspettano ancora, mi torna in mente il cartellino con il prezzo di quella tv vista qualche giorno prima. Alto. Decisamente alto.

C’è un silenzio assordante e non sono ancora riuscita a muovere un passo.

Chi di noi parlerà per primo? Cosa diremo? È stata una giornata pesante ed ora pure questo…

Vedo Leonardo accovacciarsi vicino al divano, sembra piagnucolare o forse no, forse ride anzi si ride proprio. Alza un cuscino e tira fuori un cartello:

BUON CARNEVALE MAMMA E PAPA’

VI ABBIAMO FATTO UNO SCHERZO FIRMATO LEO E TERESA.

Prende il telecomando pigia non so quale tasto e vedo di nuovo Ezio Greggio insieme a Iacchetti.

Ci hanno fatto uno scherzo! Quello schermo rotto era solo un fermo immagine di un video che hanno pescato chissà dove. Non so come gli sia venuto in mente ma gli è venuto proprio bene. Si sbellicano dalle risate, saltano e ridono per tutto il salone, io sembro un ebete, il Principe si appoggia ad una sedia.

Mi tremano ancora le gambe e loro soddisfatti si sganasciano e tanti auguri di Buon Carnevale a mamma e papà.

 

Share on Google Plus

About mammapiky

    Blogger Comment
    Facebook Comment

3 commenti:

  1. Oddio, io non so se avrei lasciato loro il tempo di finire lo scherzo prima di mettermi a uralre o piangere!!! Tremo per voi al pensiero che non manca molto al "pesce d'aprile"!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ero senza parole, allibita e preoccupata nel pensare alla necessità di comprarne un'altra. Se esplodevo in quel momento sarebbe stato un casino....per fortuna lo scherzo non è durato così a lungo da farmi tornare la parola!

      Elimina

Con un commento mi regalerai un sorriso