Passa ai contenuti principali

L'AMORE AI TEMPI DI TEMPTATION ISLAND

C'è questo programma alla TV, Tempation Island, l'ho scoperto una sera a cena dall'Ipernonna che mi ha spiegato con dovizia di particolari il funzionamento del reality, dandomi ragguagli anche sulle precedenti edizioni sulle quali era molto ferrata. Sei coppie o forse più, o forse meno, di questo non son sicura, si scoppiano su due villaggi, per passare tre settimane con altrettanti avvenenti avventori avventati, e mettono in scena un modo alternativo per lasciarsi. In altre parole 'Na stronzata colossale. Canale cinque, su programmi così, c'ha costruito palinsesti interi, funzionano, fanno share, rimpolpano pure, sempre che ce ne sia bisogno, i settimanali di gossip e quindi pace e bene, chi li vuol guardare li guarda, altrimenti si può sempre cambiare canale. Ieri sera io l'ho guardato, non tutto eh, che è una prova troppo dura per me, mi è bastato lo spazio di due pubblicità. 

Facendo finta che il programma non sia una montatura, supponendo che l'intenzione vera di chi partecipa, sia stata quella di mettere alla prova il loro vero e grande amore (o presunto tale) e facendo finta che tutti e 8/16/24 o quanti sono (che ho perso il conto) siano i classici ragazzi e ragazze della porta accanto, mi viene da fare alcune considerazioni. 
La componente maschile targata XXI secolo, esteticamente è tutta uguale e si ispira alla versione sanremese de IL VOLO ma in tenuta estiva, con l'orlo dei pantaloni ispirati a Sampei e le scarpe di tela portate senza calzini, che l'unica cosa che ispirano è la puzza che dovrebbero fare se lasciate da sole in bagno. 
Dal punto di vista caratteriale, la situazione è ancora più preoccupante e per il maschio italiano, ne esce una colossale figura di m....a che io non farei nemmeno per la visibilità in un programma in mondovisione, figuriamoci per due ore scarse in un caldissimo mercoledì sera d'estate su canale cinque. 

Sulle ragazze "tentatrici" invece rabbrividisco, stanno di sicuro recitando una parte, devono recitare un parte...per forza, non voglio pensare a un'altra spiegazione. 

Comunque che quel programma non sia studiato a tavolino, non ci credo, perché quelle reazioni li, di fronte ad un imminente tradimento, non ci stanno. Le fidanzate guardano questi filmati, si sorprendono, si scandalizzano, alzano gli occhi al cielo, scuotono la testa, si coprono con la mano, la bocca, poi si alzano, se ne vanno, sbattono le porte, prendono a calci le sedie, imprecano un po’, e poi vanno in giardino a fumare, il giorno dopo, da quel che ho capito, sono ancora la in attesa del mercoledì successivo e del nuovo filmato della settimana. 
Sarà che io sono di un’altra generazione, altra epoca, forse addirittura era, ma per me sarebbe sufficiente un tradimento "improbabile" per imbracciare il forcone del contadino, senza perdere tempo in chiacchiere, chiarimenti e spiegazione, che tanto da dire non c'è niente. 
Nella migliore delle ipotesi, di fronte ad un tradimento, "ti giri e non mi trovi più", ma è appunto la migliore delle ipotesi. 
E se quel programma è vero, se non è una montatura, se sul serio state testando se si tratta di vero amore, ragazze mie del XXI secolo, fatevi un regalo, fuggite, non serve andar lontano, un biglietto della Tirrenia vi basterà... eh sì, perché l'Ipernonna dice che la location del programma è segreta, peccato però che Santa Margherita di Pula, è riconoscibilissima e anzi, agli autori del programma, se mi permettono e senza offesa, vorrei suggerire per le prossime edizioni di non scomodare oltre il mare più bello del mondo, lui sì che merita qualcosa di meglio di qualche avvenente pantalone alla zuava ormai alla deriva. 
"Nessuno ha diritto di metterti i piedi in testa, tranne tuo figlio nel tentativo di toccare le stelle!"

Commenti

  1. Non ne avevo mai sentito parlare.
    Certo che... per fare proprio del populismo spiccio.... non sanno più cosa inventare, eh?? Ma dai! Per forza è montato! Ma poi scusa, ma se tu fossi quello nel resort circondato dalle tentazioni, sapendo che la tua metà ti guarda, ti metteresti a fare il gallo? Ma daiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!

    :-)

    RispondiElimina
  2. Quanto ti capisco il programma l'ho visto anche io e mamma mia...già il fatto che ci siano i sottotitoli mi fa rabbrividire.
    La mia reazione ad un presunto tradimento sarebbe come la tua!
    Ma il posto è bellissimo!
    Ci sono stata piu' di 20 anni fa e mi è rimasta nel cuore!

    RispondiElimina
  3. C'è così tanta spazzatura in tv...
    La cosa che mi fa rabbia è che se vuoi vedere programmi decenti devi pagare le tv private. Ma noi soldi per guardare la tv non ne spendiamo non solo perché abbiamo altre spese, ma per una questione di principio.
    Così evitiamo come la peste programmi come quello. E mal che vada spegnamo la tv.

    RispondiElimina
  4. Anche io mai sentito di un programma simile....
    Sono sempre più convinta che l'alternativa a pagare l'abbonamento sky sia l'assenza di tv :D

    RispondiElimina
  5. Ecco uno dei tanti motivi per cui ho smesso di accendere la tv...
    Qui in Francia invece hanno questo programma: c'è un lui (o una lei) che deve decidere tra due lei (o due lui) e lo fa in tre giorni, parlando, facendo qualche gioco idiota...Insomma solita storia, la novità dove sta? Che sono in una stupenda isola paradisiaca in Pacifico e che sono tutti e tre nudi come mamma li ha fatti O_o Ovviamente le parti intime vengono sempre censurate, però dico, cioè, mah...senza commento davvero!

    RispondiElimina
  6. Blogger ultimamente si mette tra noi due: io commento e lui cancella! Mi sa che è geloso...:-)
    Dicevo...Piky...ti confesso che io sono una di quelle che segue i programmi della De Filippi (tranne C'è posta per te che mi fa venire il magone). Mi diverto a vedere fino a che punto certa gente si spinge per un po' di visibilità. Se li segui sempre però ti accorgerai che chi finge alla fine si scopre da solo. E' come studiare psicologia spicciola. Purtroppo dietro a certe idiozie non c'è nessun copione, solo degli imbecilli puri.
    ps: sei autorizzata a cancellarmi dai tuoi contatti :-D

    RispondiElimina
  7. Io ho visto solo le pubblicità del programma e ho avuto lo stesso pensiero: che cavolata!
    non c'è dubbio secondo me che sono tutte reazioni studiate.
    Io ho sempre detto a mio marito: se scoprissi che mi tradisci, ti taglierei le...e poi me ne andrei per sempre! E lui sa che lo farei! anche a non esser violenti, credo che la delusione sarebbe cosi' forte che non basterebbe una porta sbattuta o una sigaretta...ciao ciao e mai piu'! Mi chiedo, pero', cosa ci gtrova l'Ipernonna in un programma cosi?

    RispondiElimina
  8. Ultimamente mi sono sentita tagliata fuori perché durante una cena con un gruppo di amici (non proprio intima) ero l'unica, credo, a non averlo guardato. Parlavano di quei tizi come fossero amici/parenti loro! Così l'ho proposto a mio marito, anche solo 2 minuti, con la scusa che "lavoro nell'informazione, devo essere informata su tutto!" ma non l'ha retto più di tanto :D
    il mio timore che tali format diano un messaggio sbagliato ai ragazzi fa di me una vecchia? ;D
    è vero che il modello lo offre soprattutto la famiglia...ma non diciamo che la tv non ha il suo peso. Beverly Hills mi ha sconvolto un casino, Non è la Rai condizionava il mio modo di vestire quando avevo 12 anni...insomma, un messaggio lo da, anche perché non tutti i genitori stanno lì a commentare insieme, i ragazzini per primi magari non vogliono commentare con i "matusa". Così magari arriva il messaggio che per avere popolarità va bene anche farsi cornificare/umiliare in tv ecc.
    Ma sono supposizioni mie...in fondo non lo conosco così bene come programma, ma da quello che dici niente di nuovo sotto il sole, insomma...

    RispondiElimina

Posta un commento

Con un commento mi regalerai un sorriso

POST PIÙ LETTI

GLI INVISIBILI

  Ora ve lo dico quello che penso perché dopo l’ultimo decreto, intensificare le lezioni di yoga non mi aiuta più e mi sono stancata di sentire che “eh ma che vuoi farci un’emergenza così non era mai capitata” ...a parte che la storia vi smentisce e per i mezzi dell’epoca alla fine forse se la sono cavata meglio di noi ...e non venitemi a dire che una volta non ci si spostava come oggi e che il rischio di contagio era minore...con il cacchio che lo era, considerando le condizioni igieniche e che in una casa ci vivevano anche in 20! Comunque il nuovo decreto tra le varie cose, su cui voglio sorvolare, perché alla fine sono disposta a credere nella bontà delle intenzioni, c’è la disposizione che i bambini già dalle elementari devono indossare la mascherina anche quando sono seduti al banco e per tutte le ore di lezione.

LA RIPARTENZA

Abbiamo ripreso più o meno la vita di sempre.  I ritmi lavorativi, ritornati nella norma , hanno spazzato via anche le ultime riserve di riposo che la quarantena ci aveva regalato. La didattica a distanza ha fatto il resto e sto facendo il conto alla rovescia insieme ai miei figli. Siamo tornati al ristorante già un paio di volte e mangiare la pizza appena sfornata non ha niente a che vedere con la consegna a domicilio. I pargoli di casa hanno ripreso gli sport e ora ci stiamo organizzando per il corso di nuoto estivo. Siamo tornati al super , a comprare vestiti e scarpe, al percorso verde della città, al mercato ....e desidero fortemente un breve fuga al mare nell’immediato.

COSA TENGO E COSA LASCIO

In teoria sarebbe da prendere e da buttare : tutto, anche i primi due mesi dell’anno, perché sono stato il preludio alla tempesta con in più il rammarico di aver creduto a chi, ai tempi, ci diceva “non è niente, è solo un’influenza”. Insomma questo 2020 dall’inizio alla fine non ci ha lasciato speranze e non ha avuto chance ...credo che mai come quest’anno, la gente abbia aspettato la mezzanotte per salutarlo e, mi verrebbe da aggiungere, in malo modo. Però l’altra sera, mentre tornavamo a casa in macchina, ho fatto un sondaggio casalingo  “Cosa lasciate e cosa tenete di questo 2020?”  Non hanno avuto dubbi... le vacanze : quelle sulla neve di febbraio e le altre al caldo sole di agosto. I compleanni, il calcinculo sotto casa che ci ha tenuto compagnia per tutta l’estate, l’inizio del lock down, quando non andare a scuola sembrava solo una festa, la ripresa di settembre , l’emozione di rivedersi , e poi queste feste , rinchiusi in casa ma felici e con la pancia piena. Ed io?

GIGANTI NEL GIARDINO DI CASA

Hanno visto restringersi il mondo dalla sera alla mattina, in una manciata d’ore tutto è cambiato senza che se ne rendessero conto, con una percezione di quello che c’era fuori “giustamente” filtrata dalle parole di mamma e papà. Da sempre considerati “piccoli” e quindi bisognosi di una guida, in questa situazione sono stati considerati addirittura “invisibili” , ignorati in tutto e per tutto dalla moltitudine di disposizioni, che nel frattempo però si stavano occupando di giri del palazzo, delle necessità dei cani e persino del dilemma “cancelleria sì o cancelleria no”. È vero era un’emergenza, ma lo era per tutti, anche per loro, per cui nessuna polemica, ma nemmeno nessuna scusante per il vuoto cosmico che li ha travolti.

IL 2020 CHE VERRA'

Sarà che quando una cosa nasce storta, ci credo poco che si raddrizzi, sarà che mio fido molto della prima impressione e pure che l’esperienza, nel bene o nel male, difficilmente mi porta così lontano dalla realtà…sta di fatto che questo 2019 mi è stato antipatico fin da subito e che oggi dopo 12 mesi, sono veramente contenta che finisca…ovviamente con la speranza che il 2020 non sappia fare di peggio.