Passa ai contenuti principali

COSE BELLE

A volte diciamo che la vita è noiosa, il tran tran quotidiano banale e che "non succede mai nulla di nuovo", poi in realtà basta analizzare le ultime settimane per scoprire che di cose ne sono successe tante e che addirittura ce ne sono alcune veramente belle.
Punto primo, da un paio di settimane sono di nuovo zia, per la sesta volta.
In anticipo di qualche giorno è arrivata SOFIA.

Nove mesi fa mia sorella deve aver pensato che avere due figli maschi in giro per casa non era abbastanza e così CORAGGIOSAMENTE (e lo scrivo in maiuscolo) ha deciso per il terzo e ora, ha al suo fianco, una complice con cui guardare "Cento vetrine", vi prego fermatela!  
E' successo tutto di notte, durante un turno in ospedale piuttosto trafficato visto che sono arrivati ben 20 bambini, ed è stato emozionante vederla occupare la camera n.1 del corridoio di destra, dove quattro anni fa c'eravamo io e Cestino. L'Ipernonna con otto nipoti all'attivo, e che oramai nel reparto maternità è di casa, ha minacciato di fuggire e cambiare identità per non essere ritrovata, ma noi stiamo pensando di realizzare cartellini con il nome di ogni bambino per aiutarla quando saranno tutti insieme.
Certo è che il quadro che lei tiene appeso al muro con i suoi "tesori" va aggiornato di nuovo e che per il prossimo pranzo di famiglia forse occorrerà affittare un ristorante.
Nonostante questo BENVENUTA SOFIA, siamo una stramba famiglia ma ti ameremo tanto!

Da segnalare poi c'è che da qualche giorno Cicina cammina ed anche questo è successo all'improvviso e ora si che sono cavoli amari: prima era incontenibile, ora neanche ve lo dico. Volevamo festeggiare con una pizza fuori e ci siam trovati a cenare a turno.

La nostra vita sociale è andata di nuovo a farsi benedire!

Terzo punto è che con Francy e Gab ci siam buttate nella produzione di magliette, spille e magneti con il logo (si dice logo?) di PARTO DA QUI, se vi piacciono, v’incuriosiscono se ne volete per voi o preferite regalarle, contattateci e vi diremo come, quando e dove: sia chiaro non c'è scopo di lucro ma solo la soddisfazione di averne inventata un'altra. Tra l'altro si apre oggi l'ultima settimana per partecipare al Contest ed io non me la perderei. Per partecipare basta ripensare al proprio parto, lasciar andare la mente, i ricordi e raccontarcelo. Creeremo un ebook con i vostri racconti.


Anche Umbria for mummy ha delle novità: una rubrica tutta nuova LO PSICOLOGO RISPONDE, dove si tratterà tutta una serie di argomenti e problematiche legate al mondo dell'infanzia e della famiglia e il servizio ORDINA CON NOI LA TUATORTA PANNOLINI, dove trovare creazioni veramente uniche e speciali e st pure per partire lo SPECIALE ESTATE.


Poi in realtà ne sarebbe successa anche un'altra: per molti magari una banalità ma io a distanza di giorni, ancora ci sto pensando e per raccontarla mi servirà un post a parte.


Buon lunedì!

Commenti

  1. Quante novità, quanta energia! Brava Maria Elena, così si fa. E scommetto che "Cento vetrine" tu non la vedi...
    Auguri alla piccolina di famiglia, è stata fortunata ad essere assegnata a voi. E un pensierino alla nonna...

    RispondiElimina
  2. bella quella pancia sotto la maglietta <3!!!!

    RispondiElimina
  3. Quanti avvenimenti belli!!!!
    La maglietta poi, è fantastica!
    Mi sa che devo decidermi a mandarvi il racconto del parto, prima che sia troppo tardi.

    RispondiElimina
  4. Bellissima iniziativa, amo quella maglietta! Ma poi oggi è il compleanno di Cicina??? Non capisco, mi pare di vederlo scritto qui a destra... Se è così tanti auguri alla piccolina!!!

    Maira

    RispondiElimina
  5. Che bella questa immagine della super nonna con 8 nipoti! un abbraccio a te cara Piky e benvenuta alla nuova nipotina!

    RispondiElimina
  6. Uh! Evviva!!! Benvenuta Sofia :-)
    E con la Cicina che cammina....tanta solidarietà a te, cara Piky ;) :D
    Le cose belle ci vogliono proprio!
    E la maglietta è un'idea forte, brave.

    RispondiElimina
  7. tanti auguri zietta...se riesco partecipo anch'io...faccio le cose sempre all'ultimo!

    RispondiElimina
  8. Io zia non lo sono ancora diventata - purtroppo - ...ma in quanto a parti ho qualche esperienza!!!
    Vedo di impegnarmi a buttare giù due righe....
    Maglietta: spaziale!!!

    RispondiElimina
  9. Ma quanta bella vita MammaPiky!!! Benvenuta alla piccola Sofia, che certo non si annoierà con una ciurma di cuginetti intorno....(un pò di solidarietà per la nonna suvvia...).
    Bellissima la maglietta che più che un logo rappresenta un brand...quello del vostro impegno per migliorare la vita delle mamme con tutte queste splendide iniziative! Brava, brave tutte e buon inizio settimana <3

    RispondiElimina
  10. che bello! un nuovo arrivo è sempre una grande gioia. certo, il terzo...che coraggio! :)
    buon lavoro alla nonna!



    http://emiliasalentoeffettomoda.altervista.org/week-end-mer-in-collina/
    grazie
    Mari

    RispondiElimina
  11. Intanto tanti auguri!! Che bello dev'essere il Natale da voi!!!
    Che belle iniziative che organizzate...se riesco (ho il bimbo ammalato già da un po e mi occupa sempre il pc!!) mi piacerebbe raccontare del mio parto, un'esperienza che ricordo sempre con molto piacere!

    RispondiElimina
  12. Benvenuta Sofia!!!!!!
    Bravissima Cicina, fagliela vedere tu a tutti ahahahahhahahahha.
    Son curiosa di sapere cos'è questa cosa che tu definisci banale...ma mi sa che non lo è.

    RispondiElimina
  13. Caspita 8 nipoti (i miei vanno in tilt solo con quattro!) ma siete tre sorelle?
    benvenuta Sofia cucciola, e a tutte le tue belle novità! lo psicologo mi piace assai

    RispondiElimina
  14. complimentissimi alla super nonna, ma soprattutto a tua sorella! io ne ho sempre voluti tre, ma ora nicchio un po'...e cerco esempi incoraggianti!
    oggi, finalmente son riuscita anch'io a scrivere il mio racconto, giusto in tempo!
    grazie!

    RispondiElimina
  15. Ma come caspitina fai a fare tutte queste cose? Io è già la seconda volta in una settimana che non riesco ad asciugarmi i capelli, dopo la doccia (e ho pure i capelli corti e manco li pettino...)
    Complimenti, ti ammiro proprio!

    RispondiElimina

Posta un commento

Con un commento mi regalerai un sorriso

POST PIÙ LETTI

GLI INVISIBILI

  Ora ve lo dico quello che penso perché dopo l’ultimo decreto, intensificare le lezioni di yoga non mi aiuta più e mi sono stancata di sentire che “eh ma che vuoi farci un’emergenza così non era mai capitata” ...a parte che la storia vi smentisce e per i mezzi dell’epoca alla fine forse se la sono cavata meglio di noi ...e non venitemi a dire che una volta non ci si spostava come oggi e che il rischio di contagio era minore...con il cacchio che lo era, considerando le condizioni igieniche e che in una casa ci vivevano anche in 20! Comunque il nuovo decreto tra le varie cose, su cui voglio sorvolare, perché alla fine sono disposta a credere nella bontà delle intenzioni, c’è la disposizione che i bambini già dalle elementari devono indossare la mascherina anche quando sono seduti al banco e per tutte le ore di lezione.

LA RIPARTENZA

Abbiamo ripreso più o meno la vita di sempre.  I ritmi lavorativi, ritornati nella norma , hanno spazzato via anche le ultime riserve di riposo che la quarantena ci aveva regalato. La didattica a distanza ha fatto il resto e sto facendo il conto alla rovescia insieme ai miei figli. Siamo tornati al ristorante già un paio di volte e mangiare la pizza appena sfornata non ha niente a che vedere con la consegna a domicilio. I pargoli di casa hanno ripreso gli sport e ora ci stiamo organizzando per il corso di nuoto estivo. Siamo tornati al super , a comprare vestiti e scarpe, al percorso verde della città, al mercato ....e desidero fortemente un breve fuga al mare nell’immediato.

COSA TENGO E COSA LASCIO

In teoria sarebbe da prendere e da buttare : tutto, anche i primi due mesi dell’anno, perché sono stato il preludio alla tempesta con in più il rammarico di aver creduto a chi, ai tempi, ci diceva “non è niente, è solo un’influenza”. Insomma questo 2020 dall’inizio alla fine non ci ha lasciato speranze e non ha avuto chance ...credo che mai come quest’anno, la gente abbia aspettato la mezzanotte per salutarlo e, mi verrebbe da aggiungere, in malo modo. Però l’altra sera, mentre tornavamo a casa in macchina, ho fatto un sondaggio casalingo  “Cosa lasciate e cosa tenete di questo 2020?”  Non hanno avuto dubbi... le vacanze : quelle sulla neve di febbraio e le altre al caldo sole di agosto. I compleanni, il calcinculo sotto casa che ci ha tenuto compagnia per tutta l’estate, l’inizio del lock down, quando non andare a scuola sembrava solo una festa, la ripresa di settembre , l’emozione di rivedersi , e poi queste feste , rinchiusi in casa ma felici e con la pancia piena. Ed io?

GIGANTI NEL GIARDINO DI CASA

Hanno visto restringersi il mondo dalla sera alla mattina, in una manciata d’ore tutto è cambiato senza che se ne rendessero conto, con una percezione di quello che c’era fuori “giustamente” filtrata dalle parole di mamma e papà. Da sempre considerati “piccoli” e quindi bisognosi di una guida, in questa situazione sono stati considerati addirittura “invisibili” , ignorati in tutto e per tutto dalla moltitudine di disposizioni, che nel frattempo però si stavano occupando di giri del palazzo, delle necessità dei cani e persino del dilemma “cancelleria sì o cancelleria no”. È vero era un’emergenza, ma lo era per tutti, anche per loro, per cui nessuna polemica, ma nemmeno nessuna scusante per il vuoto cosmico che li ha travolti.

IL 2020 CHE VERRA'

Sarà che quando una cosa nasce storta, ci credo poco che si raddrizzi, sarà che mio fido molto della prima impressione e pure che l’esperienza, nel bene o nel male, difficilmente mi porta così lontano dalla realtà…sta di fatto che questo 2019 mi è stato antipatico fin da subito e che oggi dopo 12 mesi, sono veramente contenta che finisca…ovviamente con la speranza che il 2020 non sappia fare di peggio.