Passa ai contenuti principali

DATA 0 E UMBRIA FOR MUMMY SIA!


Ed eccoci qui, il 2014 è partito non c'è che dire, l'ha fatto alla grande, “con il botto” come si dice da queste parti.
Ruzzolo come una pallina in discesa sperando di andare ad atterrare sul morbido e con l'ebbrezza dell'alta velocità! 
Se cado, mi faccio male ma tanto sto ruzzolando!

Mi sono rifatta i miei adorati "ricci" ed anche in quelli confido per l'energia che mi servirà da ora in poi.
Qui c'è nebbia dall'inizio dell'anno, non si è mai visto il colore del cielo ma io, so che è azzurro e che lassù, da qualche parte, splende pure il sole, quindi vedo sereno all'orizzonte.
La casa è un casino, le notti sono insonni e Cestino e Cicina danno tutto il loro "meglio", ma il primo progetto del 2014 è partito lo stesso.
Salgo sul palco e, come se fossi agli Oscar, ringrazio un po' di persone: Marika e Luca che hanno messo a disposizione penna e fantasia, Iole che per qualsiasi cosa la chiami, ti risponde (ho un debito con lei, lungo una vita) e comunque davanti alla tastiera sa far miracoli. Ringrazio Il Principe, che in genere non si pronuncia, ma stavolta mi ha dato coraggio, ringrazio i miei figli per l'ispirazione e Silvia che, non lo sa, ma indirettamente è stata una musa. Ringrazio tutte quelle persone che verranno con noi e quelle che avranno voglia di darci una mano e sposare il progetto. Francesca su cui so di poter contare, Gina, Amy e Marta che mi ha illuminato su Adword e poi, per ultima, perché si merita il posto d'onore, ringrazio lei: Lucia, la compagna di questa folle corsa, per avermi sopportato negli ultimi mesi, per tutte le mail che le ho mandato, (è mia intenzione contarle prima o poi!), per averla stressata con dubbi e richieste ed anche per avermi fatto scoprire quel localino delizioso dove in un freddo giovedì mattina di dicembre, ci siamo prese un caffè e perse in chiacchiere.
Come ci sia venuta questa idea, non lo ricordo nemmeno, ma ci è piaciuta, l'abbiamo abbracciata e alimentata, così come si fa con una nuova creatura, delicata, piccolissima ma con tanta voglia di crescere.  
Oggi finalmente è nata e noi siamo qui, emozionate, ad aprirle la porta e quindi è con enorme piacere e un pizzico di soddisfazione che vi presento 

                              UMBRIA FOR MUMMY


caspita sembro una importante eh?! … e comunque andateci a dare un’occhiata ok? ...non lo so se è un caso o un segno dal cielo ma  qui nel frattempo è spuntato il sole! 

Commenti

  1. Che bel progetto! Io sono un po' lontana dall'umbria, ma magari ci faccio un salto questa estate!

    RispondiElimina
  2. Brava! Ti meriti un mega in bocca al lupo, e chissà che non mi metta in viaggio anche io per la tua stupenda regione!

    RispondiElimina
  3. In bocca al lupo, mi sembra un'ottima iniziativa che dovrebbe essere ripetuta anche in regioni assonnate come la mia! (il Piemonte....)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi abbiamo tratto l'ispirazione proprio dalla realtà delle marche.

      Elimina
  4. In bocca al lupo per questa nuova impresa!

    RispondiElimina
  5. Ho giusto sbirciato ma cavolo che bel progetto!
    Fossi stata lì con voi..invece sono a confine :-)
    Eccomi vostra ferma sostenitrice e appena avremo modo verremo ad abbracciarvi,dal vivo
    Aline

    RispondiElimina
  6. Che emozione!!!! Elettrizzate come due ragazzine: sono ancora più contenta di essermi buttata in questa avventura con te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei una compagna perfetta per un'avventura così! Grazie di cuore!

      Elimina
  7. Complimenti per il progetto, veramente bello ed interessante! In bocca al lupo!!!!

    RispondiElimina
  8. Bellissimo! Ne farò senz'altro uso. Complimenti!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Seguici, oltre a notizie per l'Umbria ci sono tante news e curiosità!

      Elimina
  9. Ma che bello piky!BRAVA!!!
    sarebbe bello fare un network di blogger sparse per l'Italia, e creare pagine ad hoc per ogni regione ;)
    in bocca al lupo!!!
    darling

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vuoi ti di le dritte per farlo li da te! :-)))

      Elimina
    2. Grazie Piky :) ma adesso sarebbe davvero impossibile ...pero' dai, magari se per il futuro vi volete ingrandire potrebbe essere un'idea!
      ancora in bocca al lupo, e complimenti :)
      darling

      Elimina
  10. in bocca al lupo! e felice nuova avventura!

    RispondiElimina
  11. Bellissimo, complimenti!!! Vi seguirò con molto piacere, in fondo siamo "vicine di casa"!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi non hai scuse per non venirci a trovare?

      Elimina
  12. Passo anche qui, a casa tua, per congratularmi personalmente. Brave! In bocca al lupo e buon lavoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! All'inizio pensavamo ad una specie di hobby ma ci stiamo accorgendo di quanto lavoro c'è sa fare dietro!

      Elimina
  13. ma complimenti!!!l'ho sempre detto che sei in gamba e questa è l'ennesima conferma!!!
    uffi perché non sei toscana?ahahaha!!!

    RispondiElimina
  14. evviva!!! Umbria+mamma: mi ci dentro proprio bene dentro!!!
    e questo è solo il primo dei grandi progetti del 2014;-))

    RispondiElimina
  15. Accidenti io sono veneta ...un vero peccato troppo lontana.
    Complimenti comunque..bel progetto

    RispondiElimina
  16. Che bello!!!! Complimenti!!! :)

    RispondiElimina
  17. Bello Piky, bravissime!!
    Princi (Milano)

    RispondiElimina
  18. caspita, interessante ed utile! In bocca al lupo e ... avanti tutta! ^_^

    RispondiElimina
  19. mi piace la tua regione e ogni volta che ci torno...cetcherò altre chicche da scoprire....complimenti per la nuova avventura...

    RispondiElimina
  20. Hai proprio ragione; da qualche parte splende il sole :)
    Sono curiosa come una scimmia quindi non mi dilungo e vado a cliccare sul link :D

    RispondiElimina
  21. Ho già cliccato sul link e: in bocca al lupo! Ho percepito insieme a te, anzi a voi, l'entusiasmo di un nuovo inizio e l'adrenalina che si ha di fronte ad una nuova esperienza. Complimenti mamma piky, per la voglia di fare e per la capacità di coinvolgere. Non è da tutti. Un abbraccio

    RispondiElimina
  22. Meraviglioso progetto, bravissime! Magari ci fosse un Piemonte for Mummy! :)

    RispondiElimina
  23. scriverò la stessa cosa a entrambe…in bocca al lupo! auguri!!!! un'idea super :-)
    Brave, donne!

    RispondiElimina
  24. Donne spettacolari!!! Brave e un grosso in bocca al lupo

    RispondiElimina
  25. complimenti a entrambe e in bocca al lupo per la nuova avventura!

    RispondiElimina
  26. Complimenti! E mi sembra stemperata la tristezza dei mesi scorsi, no? Quando ci si butta nelle cose con passione, l'entusiasmo va alle stelle.
    In bocca al lupo!

    RispondiElimina
  27. Ma che figata! Ci vorrebbe un sito del genere per ogni regione! Brava!!!

    RispondiElimina
  28. Ps: speciale handmade wishlist per San Valentino??? Per la prossima settimana?

    RispondiElimina
  29. Un grosso in bocca al lupo per questo importante ed interessante progetto.
    Per qualsiasi cosa... chiamami! scrivimi! Sono sempre a tua disposizione.

    RispondiElimina
  30. Che brave che siete, speriamo che questo progetto vi dia molte molte soddisfazioni!!!

    RispondiElimina
  31. Bel progetto. Congratulazioni!

    RispondiElimina

Posta un commento

Con un commento mi regalerai un sorriso

POST PIÙ LETTI

GLI INVISIBILI

  Ora ve lo dico quello che penso perché dopo l’ultimo decreto, intensificare le lezioni di yoga non mi aiuta più e mi sono stancata di sentire che “eh ma che vuoi farci un’emergenza così non era mai capitata” ...a parte che la storia vi smentisce e per i mezzi dell’epoca alla fine forse se la sono cavata meglio di noi ...e non venitemi a dire che una volta non ci si spostava come oggi e che il rischio di contagio era minore...con il cacchio che lo era, considerando le condizioni igieniche e che in una casa ci vivevano anche in 20! Comunque il nuovo decreto tra le varie cose, su cui voglio sorvolare, perché alla fine sono disposta a credere nella bontà delle intenzioni, c’è la disposizione che i bambini già dalle elementari devono indossare la mascherina anche quando sono seduti al banco e per tutte le ore di lezione.

LA RIPARTENZA

Abbiamo ripreso più o meno la vita di sempre.  I ritmi lavorativi, ritornati nella norma , hanno spazzato via anche le ultime riserve di riposo che la quarantena ci aveva regalato. La didattica a distanza ha fatto il resto e sto facendo il conto alla rovescia insieme ai miei figli. Siamo tornati al ristorante già un paio di volte e mangiare la pizza appena sfornata non ha niente a che vedere con la consegna a domicilio. I pargoli di casa hanno ripreso gli sport e ora ci stiamo organizzando per il corso di nuoto estivo. Siamo tornati al super , a comprare vestiti e scarpe, al percorso verde della città, al mercato ....e desidero fortemente un breve fuga al mare nell’immediato.

COSA TENGO E COSA LASCIO

In teoria sarebbe da prendere e da buttare : tutto, anche i primi due mesi dell’anno, perché sono stato il preludio alla tempesta con in più il rammarico di aver creduto a chi, ai tempi, ci diceva “non è niente, è solo un’influenza”. Insomma questo 2020 dall’inizio alla fine non ci ha lasciato speranze e non ha avuto chance ...credo che mai come quest’anno, la gente abbia aspettato la mezzanotte per salutarlo e, mi verrebbe da aggiungere, in malo modo. Però l’altra sera, mentre tornavamo a casa in macchina, ho fatto un sondaggio casalingo  “Cosa lasciate e cosa tenete di questo 2020?”  Non hanno avuto dubbi... le vacanze : quelle sulla neve di febbraio e le altre al caldo sole di agosto. I compleanni, il calcinculo sotto casa che ci ha tenuto compagnia per tutta l’estate, l’inizio del lock down, quando non andare a scuola sembrava solo una festa, la ripresa di settembre , l’emozione di rivedersi , e poi queste feste , rinchiusi in casa ma felici e con la pancia piena. Ed io?

GIGANTI NEL GIARDINO DI CASA

Hanno visto restringersi il mondo dalla sera alla mattina, in una manciata d’ore tutto è cambiato senza che se ne rendessero conto, con una percezione di quello che c’era fuori “giustamente” filtrata dalle parole di mamma e papà. Da sempre considerati “piccoli” e quindi bisognosi di una guida, in questa situazione sono stati considerati addirittura “invisibili” , ignorati in tutto e per tutto dalla moltitudine di disposizioni, che nel frattempo però si stavano occupando di giri del palazzo, delle necessità dei cani e persino del dilemma “cancelleria sì o cancelleria no”. È vero era un’emergenza, ma lo era per tutti, anche per loro, per cui nessuna polemica, ma nemmeno nessuna scusante per il vuoto cosmico che li ha travolti.

IL 2020 CHE VERRA'

Sarà che quando una cosa nasce storta, ci credo poco che si raddrizzi, sarà che mio fido molto della prima impressione e pure che l’esperienza, nel bene o nel male, difficilmente mi porta così lontano dalla realtà…sta di fatto che questo 2019 mi è stato antipatico fin da subito e che oggi dopo 12 mesi, sono veramente contenta che finisca…ovviamente con la speranza che il 2020 non sappia fare di peggio.