Passa ai contenuti principali

LA TENDA E LA SPADA...E NON E' UNA FICTION


Ora la logica vorrebbe, e la coerenza imporrebbe, che domani mattina, alzandosi dal letto, dopo 15 giorni di capricci 24 hours, non risparmiando nemmeno il Santo Natale, Cestino, sotto il camino, non trovasse (oh cavolo, non so se ho azzeccato il tempo), nulla.
Né calze ripiene di ovini, chiesti a mani giunte, né caramelle tutti frutti, amiche dei denti, né tantomeno, pacchettini misteriosi e infiocchettati. Magari qualche bel pezzetto di carbone qua e la corredato da tanti: " te l'avevo detto!" ma niente di più.

Ecco, questo vorrebbe la logica, tanto per dare un valore a tutte le parole e le "minacce" che so perfettamente aver pronunciato invano ed anche per non dare manforte al Principe quando sentenzia: " Poi lamentati che non ti ascolta ", che detto da lui, in realtà, c'è da sbellicarsi!
Ma a pensarci bene, di logico c'è ben poco, in una vecchina, tutta curva e mal ridotta, che si aggira, in piena notte, munita di scopa, per le case del paese, snobbando scale e ascensori, e passando direttamente per i camini.
Quindi bando alla coerenza e mi rimetto a impacchettare scatole e scatoline e a farcire calze. Intendiamoci "robetta", un paio di libricini nuovi, un' aggiunta alle costruzioni natalizie, con le quali potrei soppalcare il salone, cioccolate e, perché no, un po' di carbone, tanto per far scena e salvare la faccia.
In realtà quello che mi ci vorrebbe per fare Bingo, e ottenere un bel dieci come la mamma più ruffiana dell'anno, guadagnandomi bacini disinteressati per tutto il 2013, sarebbero un paio di cosette in più, che però, girando come una trottola, non riesco a trovare (dice causa esaurimento scorte), ovvero la tenda e la spada (che fa tanto titolo di una fiction televisiva).
La questione nasce perché, Cestino da qualche tempo si è catapultato nella fase dei travestimenti e dei nascondigli, del tipo: o mi sono nascosto nel buco più improbabile della casa, o son qualcun altro. In entrambi i casi non mi troverai mai e se mi troverai non potrai riconoscermi.
Per ora il travestimento più gettonato è il Gatto con gli Stivali, diretta conseguenza di un paio di stivali di gomma per la pioggia, forniti gentilmente da Gesù Bambino, da qui, la necessità impellente di una spada, simulata fino ad ora con matitoni, bastoncini e mestoli di legno, ma che, dopo l'agguato mattutino, allo scopettino del water, ha bisogno di una identità propria... ovvero 'tocca' andare a comprarla!

La questione tenda, se possibile, è ancora più complessa perché, non trovarla, vorrà' dire continuare a cercare Cestino, dentro gli armadi e trovare, insieme con lui, pile di maglie, usate come cuscini, che sembrano uscite dal tritacarne, certo è, che una tenda piazzata in salone non è proprio comoda, ma se devo scegliere tra lei e l'asse da stiro... alla fine ci sta meglio la tenda!

Commenti

  1. Anche noi abbiamo avuto la botta della tenda (ora però è riposta ben piegata nell'armadio, perchè se no qui non ci si muove più). All'Ikea ho visto una tenda a circo molto carina! E per la spada al Carrefour ce n'era una veramente bella di Star Wars.Se no un pezzo di legno e un pò di fantasia....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La terrò nella sua cameretta, perché in salone ci sta a mala pena il tavolo!!! Sono certa comunque che sarà cosa di poco tempo, come tutto del resto!!!!

      Elimina
  2. La tenda io la presi un paio di anni fa all'Ikea :-)
    La spada possibile che sia esaurita nei negozi di giocattoli???
    Comunque anche qui da me dovrebbero arrivare un pò di pezzettini di carbone eheheh ma alla fine un pò di dolcetti nella calza e un paio di regalini direi che i monelli li troveranno...perchè alla fine son sempre gli amori della mam...ops, volevo dire della Befana ;-)

    Buona ricerca allora e buon festeggiamento per domattina :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà ho trovato tutte spade sofisticate...con raggi laser e quant'altro ...ne stavo cercando una semplice, stile Zorro...andrò a vedere in un negozio di articoli per Carnevale, forse li la trovo.

      Elimina
  3. La fase della tenda la passano tutti, un piccolo nido tutto per loro, dove noi adulti nn riusciamo ad antrare.
    Noi di spade ne abbiamo diverse, sia con luci, che semplici, ma nonostante questo quando finiamo il rotolo di carta scottex, vuole il tubo da usare come spada....
    Al negozio esterno di Gardaland le trovi, se abiti nei dintorni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il rotolo di carta scottex qui e' il binocolo di Capitan Uncino!!!....ovviamente introvabile anche quello.....
      Abito ad Assisi!!!!

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. :D
    la tenda ce l'avevamo anche noi. Ci trascinava dentro di tutto, comprese cose da mangiare, e poi tutto si mescolava allegramente.. ti lascio immaginare che meraviglia.
    In effetti la tenda e la spada sembra proprio il titolo di una fiction!
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fino a poco tempo fa andava bene anche il tavolo ma ora non ci sta più.....che poi a pensarci bene, se non trovo la tenda, posso ricomprare quello!!!!

      Elimina
  6. noi siamo proprio genitori degeneri... abbiamo deciso solo ieri che si la befana passerà (l'ipotesi uno era farla passare sotto silenzio che il ragazzo non ha bisogno di supplementi zuccherini!). Per cui stasera si appenderà la calza, che non sarà pienissima, ma sempre meglio di niente!!!
    ps: le spade le vendevano al mercatino alla rocca paolina! di legno bellissime con tanto di scudo: se trovi l'elenco degli espositori, chissà, magari per il compleanno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con Cestìno non si scherza e' da Natale che ci tampina con la Befana...non avevamo alternative!!!

      Elimina
  7. Noi prendiamo due sedie, messe una di fronte all'altra e le copriamo con una coperta (la tenda) e la spada gliel'ho fatta io con cartone e scotch!
    Ti ho mandato una mail.... per il portachiavi!

    RispondiElimina
  8. insomma vedo che siamo tutte tenda-ikea munite!!!!;-))
    noi invece siamo in piena fase: la divisa della Roma non me la tolgo nemmeno per fare la nanna!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh almeno e' un travestimento più pratico...a meno che non voglia munirei anche di pallone!!!!

      Elimina
  9. Ma una bella spada di cartone, magari costruita insieme?
    Anche per la tenda si può ovviare...:-)
    Quindi...buonissima Befana a voi!
    A presto!
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La spada di cartone potrebbe essere un'idea....faccio l'ultimo tentativo e poi vediamo!!!

      Elimina
  10. anche noi abbiamo la tenda dell'ikea, che ogni tanto appare in sala, ogni tanto in cameretta, non costa molto e la trovo davvero carina..finchè non mi rendo conto che non viviamo in un castello e mi porta via spazio..allora la ripiego e sparisce..fino alla prossima richiesta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui abbiamo tanta natura, bellezze panoramiche a non finire, tanta storia, buon cibo....ma dell'Ikea nemmeno l'ombra!!! Come e' fatta questa tenda?? Sono curiosa oramai, c'è l'avete tutte!!!!

      Elimina
    2. eccola!
      http://www.ikea.com/it/it/catalog/products/30206882/

      Elimina
  11. se non la trovi...costruiscigli la capanna sotto un tavolo, con tanto di cuscini per sedersi, lampadina, eheh!
    buona befana!!!
    p.s.: qui lascerà le calze dai nonni, perchè non osiamo nemmeno nominarla la befana...pauraaaa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per il tavolo ti rimando alla risposta di Maude...per la paura non le gli do tanto torto....la befana bruttina e' bruttina....magari prova a dirgli che è simpatica, come dice Cestìno!!!!

      Elimina
  12. Daaaaaiiiii!!!!!
    Se era per qualcun'altro era un conto, ma se è per te!
    Aspetto il tuo indirizzo eh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Facciamo così io ti mando il mio e tu mi mandi il tuo!!!!!! Grazieeee!!!!!

      Elimina
    2. D'accordo Piky! Aspetto la tua mail!!!
      Ps: Auguri...non ti ho incrociata stanotte! hihihi :)

      Elimina
    3. D'accordo Piky! Aspetto la tua mail!!!
      Ps: Auguri...non ti ho incrociata stanotte! hihihi :)

      Elimina
    4. ...strano eppure ho fatto un bel giro!!!!!! Hihihihihi :-))))))))

      P.S. Indirizzo inviato, ora aspetto il tuo!!!!

      Elimina
    5. Mail mandata! Ma tu non mi mandare nulla, ok? ;)

      Elimina
  13. anch'io avevo preso una tenda all'ikea, un pò di tempo fa ma poi l'hanno tolta dal catalogo perchè "pericolosa" (si sfliva un'astina di ferro) e così l'abbiamo tolta anche noi. adesso la tenda è il suo tavolino in camera addobbato da una coperta, che a volte non copre solo il tavolo ma parte da sopra l'armadio....quando le cose da portare dentro sono troppe... la spada anche io gliela ho fatta col cartone, disegnandola insieme a lui.
    comunque buona befana! adesso sono le undici meno un quarto: che hai deciso?!

    RispondiElimina
  14. mamma incoerente anch'io. dopo mesi di bizze a gogo e una mattinata da incubo con strilli degni di nota che ancora tutti i vicini mi chiedono "cos'aveva stamani Mya?" e sotto sotto temono che l'abbia gonfiata come un palloncino, al rientro ha trovato una calza sul suo letto.
    un secondo dopo ennesimo capriccio togli-fiato e lì mi son detta ma passato l'uragano abbiamo appena smangiucchiato schifezze da buone ottime amiche con abbracci e risate alla faccia della linea per me e della carie per lei.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi son detta "sta fiola non merita proprio nulla!"

      Elimina
    2. Sono propositi che durano lo spazio di un capriccio....poi tornano i nostri gioielli per i quali faremmo ogni cosa!!!!!

      Elimina
  15. noi mamme alla fine rifuggiamo sempre alla logica...
    figuriamoci per befana...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ce la tolgono insieme alla placenta quando partoriamo!!!!!!

      Elimina
  16. Anche io ti suggerisco la tenda dell ikea, colorata molto carina e spaziosa

    RispondiElimina
  17. Sono stata tentata anche io di lasciare solo carbone! ma non potevo fare un figlio si e uno no, non avrebbero capito... e ho capitolato come te!
    Noi abbiamo ben 3 tende: una per le palline, una col tunnel per entrarci e l'igloo dell'ikea. ogni tanto gliene monto una e ci giocano come pazzi. poi dopo un giorno si stufano e tiro via tutto! intanto che la trovi perchè non provi con una coperta su due sedie? o se hai le tende lunghe puoi adibirle a tana!

    RispondiElimina
  18. hehehe i tuoi racconti sono sempre molto simpatici:) Baci

    RispondiElimina

Posta un commento

Con un commento mi regalerai un sorriso

POST PIÙ LETTI

GLI INVISIBILI

  Ora ve lo dico quello che penso perché dopo l’ultimo decreto, intensificare le lezioni di yoga non mi aiuta più e mi sono stancata di sentire che “eh ma che vuoi farci un’emergenza così non era mai capitata” ...a parte che la storia vi smentisce e per i mezzi dell’epoca alla fine forse se la sono cavata meglio di noi ...e non venitemi a dire che una volta non ci si spostava come oggi e che il rischio di contagio era minore...con il cacchio che lo era, considerando le condizioni igieniche e che in una casa ci vivevano anche in 20! Comunque il nuovo decreto tra le varie cose, su cui voglio sorvolare, perché alla fine sono disposta a credere nella bontà delle intenzioni, c’è la disposizione che i bambini già dalle elementari devono indossare la mascherina anche quando sono seduti al banco e per tutte le ore di lezione.

LA RIPARTENZA

Abbiamo ripreso più o meno la vita di sempre.  I ritmi lavorativi, ritornati nella norma , hanno spazzato via anche le ultime riserve di riposo che la quarantena ci aveva regalato. La didattica a distanza ha fatto il resto e sto facendo il conto alla rovescia insieme ai miei figli. Siamo tornati al ristorante già un paio di volte e mangiare la pizza appena sfornata non ha niente a che vedere con la consegna a domicilio. I pargoli di casa hanno ripreso gli sport e ora ci stiamo organizzando per il corso di nuoto estivo. Siamo tornati al super , a comprare vestiti e scarpe, al percorso verde della città, al mercato ....e desidero fortemente un breve fuga al mare nell’immediato.

COSA TENGO E COSA LASCIO

In teoria sarebbe da prendere e da buttare : tutto, anche i primi due mesi dell’anno, perché sono stato il preludio alla tempesta con in più il rammarico di aver creduto a chi, ai tempi, ci diceva “non è niente, è solo un’influenza”. Insomma questo 2020 dall’inizio alla fine non ci ha lasciato speranze e non ha avuto chance ...credo che mai come quest’anno, la gente abbia aspettato la mezzanotte per salutarlo e, mi verrebbe da aggiungere, in malo modo. Però l’altra sera, mentre tornavamo a casa in macchina, ho fatto un sondaggio casalingo  “Cosa lasciate e cosa tenete di questo 2020?”  Non hanno avuto dubbi... le vacanze : quelle sulla neve di febbraio e le altre al caldo sole di agosto. I compleanni, il calcinculo sotto casa che ci ha tenuto compagnia per tutta l’estate, l’inizio del lock down, quando non andare a scuola sembrava solo una festa, la ripresa di settembre , l’emozione di rivedersi , e poi queste feste , rinchiusi in casa ma felici e con la pancia piena. Ed io?

GIGANTI NEL GIARDINO DI CASA

Hanno visto restringersi il mondo dalla sera alla mattina, in una manciata d’ore tutto è cambiato senza che se ne rendessero conto, con una percezione di quello che c’era fuori “giustamente” filtrata dalle parole di mamma e papà. Da sempre considerati “piccoli” e quindi bisognosi di una guida, in questa situazione sono stati considerati addirittura “invisibili” , ignorati in tutto e per tutto dalla moltitudine di disposizioni, che nel frattempo però si stavano occupando di giri del palazzo, delle necessità dei cani e persino del dilemma “cancelleria sì o cancelleria no”. È vero era un’emergenza, ma lo era per tutti, anche per loro, per cui nessuna polemica, ma nemmeno nessuna scusante per il vuoto cosmico che li ha travolti.

IL 2020 CHE VERRA'

Sarà che quando una cosa nasce storta, ci credo poco che si raddrizzi, sarà che mio fido molto della prima impressione e pure che l’esperienza, nel bene o nel male, difficilmente mi porta così lontano dalla realtà…sta di fatto che questo 2019 mi è stato antipatico fin da subito e che oggi dopo 12 mesi, sono veramente contenta che finisca…ovviamente con la speranza che il 2020 non sappia fare di peggio.