Passa ai contenuti principali

QUALCOSA DI ROSSO



Quest'anno tanto ho sognato il Natale, più emozionata di Cestino, per l'imminente arrivo, e con la faccia più ebete che avevo nel guardaroba, tanto me ne sono fregata del 31, decorato di biancheria rossa e di annessi e connessi.
Tutti lì a chiedere: " che fate? con chi? dove?",
ed io giù a rispondere: " boh non lo sappiamo, è ancora presto per decidere!" ,"veramente è il 29!" ...appunto mancano ancora 48 ore ed ho imparato che, se hai almeno un membro della famiglia che non ha diritto di voto, non è il caso di fare progetti....... nemmeno a breve termine...ma tant'è che festeggiare si deve e quindi che festa sia.

So che sarà una bella serata, perché i compagni di viaggio, sono di quelli che la tua vita l'hanno segnata veramente, che ne hanno fatto parte e che, nonostante il tempo che passa e tutto il resto, speri ancora ne facciano parte, soprattutto ora che ci sono degli eredi a raccogliere i cocci di tutte le stro...e fatte insieme in questi anni... con la speranza che ne facciano buon uso...magari non ripetendole! Ovvio che una decisione presa all'ultimo minuto, porta con sé un bel po' di cose da fare all'ultimo minuto e nessuna di queste avrà un decente risultato.
Se nella vita ci sono poche certezza, una di queste è senza dubbio la piega dal parrucchiere per il Veglione più lungo dell'anno, un po' difficile è prenotar la con 24 ore di anticipo salvo che tu non voglia alzarti al canto del gallo o non ti accontenti della fascia oraria che va dalle 19:00 in poi (vera cattiveria messa in atto contro la parrucchiera!).
Altra spinosa questione è la mise...non una mise qualunque ma una che sia adatta per un addio con tutti i crismi...se per il parrucchiere son messa male, per la mise sono messa peggio...un mix di nero e rosso che mi fa sembrare una tifosa in leggero sovrappeso e per di più scapigliata. Con un bicchiere in mano, direi che sono un ultrà con tutte le carte in regola!
Scontata la biancheria rossa... ho il cassetto pieno di biancheria rossa, a ogni Natale, mi viene rifilato un improbabile completino, spesso corredato da giarrettiera, che non ho ben capito se va messa senza calze, con il collant o con cos'altro, ma che ora, indosso a me, fa tanto cotechino, poco sexy ma di sicuro effetto in un menù di San Silvestro!
Ci vorrebbe un trucco alla Clip make up, ma io quel programma non lo reggo proprio (scusami Clio!) e l'unica cosa che mi piace passarmi è il rossetto...per questo credo che per dire addio al 2012 e aprire la porta di casa al 2013, dovrò puntare su un po' d’ironia, incorniciata da un bel sorriso ed ovviamente su qualcosa di rosso.

Per chi avesse le stesse spinose questioni da risolvere ma la voglia di un bacio indelebile sotto il vischio e qualcosa di rosso da portare con se, vi consiglio di andare qui, il consiglio di Mamma con ipad impreziosirà le nostre veglie!....io per ora, prima di fare un salto da Kiko e per rispetto della  tradizione del rosso, sono appena andata a farmi le analisi del sangue.






Commenti

  1. Ciao carissima!Anch'io 2 giorni fa ho scritto un post sul look di capodanno su Trippando, molto in chiave ironica e per noi mamme con la voglia di risistemarsi!Se sei curiosa lo trovi qui: http://trippando.com/2012/12/29/capodanno-2013-il-look-delle-feste-visto-da-una-mamma/
    Ero passata per lasciarti i miei migliori auguri per il nuovo anno e come voi, anche noi con la pupa facciamo programmi a brevissima scadenza e speriamo in bene!:-)

    RispondiElimina
  2. Cara Piky, sono certa che anche come utrà scapigliata sei bellissima :-)
    Auguroni di un nuovo anno con tante gioie semplici e belle, come le desideri tu per te, il tuo bambino, la pupetta in arrivo e tutti i tuoi cari!!

    RispondiElimina
  3. Ahahahhaah sempre simpatica!!!
    Oggi forse dimettono mio figlio dall'ospedale, pensavamo di iniziare l'anno nuovo là, se non succede, son già abbastanza felice!!
    Buon Anno Piky!!!

    RispondiElimina
  4. la salute prima di tutto!
    Buon anno e non ti preoccupare che mi sa che siamo tutte nella stessa situazione

    RispondiElimina
  5. 1. auguri perchè sei a metà percorso tondo: 20 settimane, e il giro di boa ti fa dimenticare che presto ci somiglierai a una boa ;)
    2. il nuovo look del blog è spettacolare
    3. ti consola che nemmen io so come diamine si usa la giarrettiera?
    4. piena pienissima profonda comprensione :) io ho i capelli che sembro un ortaggio con le foglie mosce, opterò per mutande e smalto rossi e dato che virus vari ci bloccano in casa (mimmo ha una detestabile diarrea e mya la mitica tosse che non la lascerà temo fino a primavera) sto preparando menù e tavola porta fortuna per iniziare l'anno al meglio e se i pupi a mezzanotte mi libereranno dal ruolo di scoglio (sì ammetto dormo con uno avvinghiato a destra e l'altro a sinisra stile cozzette che se mi alzo anche solo per fare pipì si svegliano e piangono all'unisono però a volte si svinghiano e mi stanno semplicemente uno a destra e l'altra a sinistra ma io posso muovermi) stapperemo e brinderemo romanticamente in due, anzi quattro perchè cane e gatto saranno da consolare che si terrorizzeranno coi botti
    5. TANTISSIMI AUGURI PER UN 2013 MERAVIGLIOSO, VI AUGURO IL MEGLIO DEL MEGLIO!!!

    RispondiElimina
  6. andrò a leggermi il link, intanto...buonissima serata!!!!

    RispondiElimina
  7. Buon anno anche a te...
    Io ho scelto una mise comoda perché mi aspetta una cena in campagna ma con un accessorio che portò romani da diversi anni la notte del 31... Magari domani metto una foto;)

    RispondiElimina
  8. Buon Anno anche a te!! Speriamo vada meglio degli altri anni!!
    Un abbraccio, Barbara.

    RispondiElimina
  9. Parrucchiere e smalto rosso hanno lasciato il posto a ninna nanne e lunghe passrggiate per far dormire la nana il più possibile in previsione della soirée alla quale dovrá necessariamente partecipare....!
    La mise meglio non fotografarla, i capelli sembrano avere vita propria!
    Buon anno a noi lo stesso!! :)

    RispondiElimina
  10. Oggi non potevo non commentare i post di buon2013 dei blog che incrocio nelle mie giornate ma in cui, trattandosi di giornate "vivaci", non sempre scrivo (ahimè).

    Le tue difficoltà su mise e capelli mi sa che sono molto condivise. Io devo ringraziare un'amica che mi ha almento sistemato i capelli per il resto pazienza!

    Auguri!!

    alessandra

    RispondiElimina
  11. ciao tesoro, buon anno!

    RispondiElimina
  12. Grazie a tutte!!!! ....in fondo non è andata poi così male....di certo il rossetto ha fatto la differenza!!!!! Un abbraccio e Buon inizio!!!!

    RispondiElimina
  13. Buon Anno! buon anno buon anno!!! :D

    RispondiElimina
  14. La mia mise x una volta era impeccabile.. a parte la faccia con le occhiaie che quella no.. proprio non riesco a togliermela... e mi sa che neanche clio ci riuscirebbe!!!! peccato che poi la serata non è andata come speravamo.. vabbè dai... però x una sera all anno mi son sentita troppo figa con quel tacco 12 rosso abitino e calze fighissime... buon anno nuovo Pikyna!!!!!!!
    niky

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non penserai di cabaret la così???? Vogliamo foto e racconto!!!!!!

      Elimina
  15. buon anno e che il rossetto ti porti bene!

    RispondiElimina
  16. buon inizio anno! e io naturalmente rientro nel club ma, in qualche modo.. anche questo capodanno lo abbiamo superato! il problema si porrà fra 365 lunghissimi giorni! alè! buon anno nuovo!

    RispondiElimina
  17. Anche se in ritardo, tanti cari auguri!

    RispondiElimina
  18. Passo di qui oggi per la prima volta, non posso che augurarti/VI in anno sereno e pieno di tante emozioni che spero continuerai a condividere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie della visita!!! Torna presto e tanti auguri per un anno di sole cose belle!!!!

      Elimina
  19. anch'io passo qui per la prima volta ma auguri di cuore per uno splendido 2013!

    RispondiElimina
  20. L'ironia non mancherà sicuramente anche nell'anno nuovo! Buon 2013!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se manca l'iroia siamo finiti!!!! Buon anno!!!

      Elimina

Posta un commento

Con un commento mi regalerai un sorriso

POST PIÙ LETTI

GLI INVISIBILI

  Ora ve lo dico quello che penso perché dopo l’ultimo decreto, intensificare le lezioni di yoga non mi aiuta più e mi sono stancata di sentire che “eh ma che vuoi farci un’emergenza così non era mai capitata” ...a parte che la storia vi smentisce e per i mezzi dell’epoca alla fine forse se la sono cavata meglio di noi ...e non venitemi a dire che una volta non ci si spostava come oggi e che il rischio di contagio era minore...con il cacchio che lo era, considerando le condizioni igieniche e che in una casa ci vivevano anche in 20! Comunque il nuovo decreto tra le varie cose, su cui voglio sorvolare, perché alla fine sono disposta a credere nella bontà delle intenzioni, c’è la disposizione che i bambini già dalle elementari devono indossare la mascherina anche quando sono seduti al banco e per tutte le ore di lezione.

LA RIPARTENZA

Abbiamo ripreso più o meno la vita di sempre.  I ritmi lavorativi, ritornati nella norma , hanno spazzato via anche le ultime riserve di riposo che la quarantena ci aveva regalato. La didattica a distanza ha fatto il resto e sto facendo il conto alla rovescia insieme ai miei figli. Siamo tornati al ristorante già un paio di volte e mangiare la pizza appena sfornata non ha niente a che vedere con la consegna a domicilio. I pargoli di casa hanno ripreso gli sport e ora ci stiamo organizzando per il corso di nuoto estivo. Siamo tornati al super , a comprare vestiti e scarpe, al percorso verde della città, al mercato ....e desidero fortemente un breve fuga al mare nell’immediato.

COSA TENGO E COSA LASCIO

In teoria sarebbe da prendere e da buttare : tutto, anche i primi due mesi dell’anno, perché sono stato il preludio alla tempesta con in più il rammarico di aver creduto a chi, ai tempi, ci diceva “non è niente, è solo un’influenza”. Insomma questo 2020 dall’inizio alla fine non ci ha lasciato speranze e non ha avuto chance ...credo che mai come quest’anno, la gente abbia aspettato la mezzanotte per salutarlo e, mi verrebbe da aggiungere, in malo modo. Però l’altra sera, mentre tornavamo a casa in macchina, ho fatto un sondaggio casalingo  “Cosa lasciate e cosa tenete di questo 2020?”  Non hanno avuto dubbi... le vacanze : quelle sulla neve di febbraio e le altre al caldo sole di agosto. I compleanni, il calcinculo sotto casa che ci ha tenuto compagnia per tutta l’estate, l’inizio del lock down, quando non andare a scuola sembrava solo una festa, la ripresa di settembre , l’emozione di rivedersi , e poi queste feste , rinchiusi in casa ma felici e con la pancia piena. Ed io?

GIGANTI NEL GIARDINO DI CASA

Hanno visto restringersi il mondo dalla sera alla mattina, in una manciata d’ore tutto è cambiato senza che se ne rendessero conto, con una percezione di quello che c’era fuori “giustamente” filtrata dalle parole di mamma e papà. Da sempre considerati “piccoli” e quindi bisognosi di una guida, in questa situazione sono stati considerati addirittura “invisibili” , ignorati in tutto e per tutto dalla moltitudine di disposizioni, che nel frattempo però si stavano occupando di giri del palazzo, delle necessità dei cani e persino del dilemma “cancelleria sì o cancelleria no”. È vero era un’emergenza, ma lo era per tutti, anche per loro, per cui nessuna polemica, ma nemmeno nessuna scusante per il vuoto cosmico che li ha travolti.

IL 2020 CHE VERRA'

Sarà che quando una cosa nasce storta, ci credo poco che si raddrizzi, sarà che mio fido molto della prima impressione e pure che l’esperienza, nel bene o nel male, difficilmente mi porta così lontano dalla realtà…sta di fatto che questo 2019 mi è stato antipatico fin da subito e che oggi dopo 12 mesi, sono veramente contenta che finisca…ovviamente con la speranza che il 2020 non sappia fare di peggio.