Passa ai contenuti principali

MY HOMEMADE WHISHLIST #3: ORA DECORIAMO


Nel corso dell’imminente week end, a Casa Piky, sono previste e attese importanti metamorfosi. Inizieremo con Albero e Presepe nel salotto/cucina, per poi passare in rassegna tutte le altre stanze, bagno compreso.

Candele, ghirlande, e addobbi di ogni genere, torneranno a occupare una meritata posizione, dando il Benvenuto a chi passa di qui e cercando di creare magiche atmosfere, raccontando una storia d'altri tempi. Di certo importanti saranno le conseguenze: aghi di pino finto al posto del pavimento (sono progettati così: più ne raccogli più ne cadono), scatoloni aperti un po' dovunque è trascinati a casaccio, il filo di 250 lucine, che non funziona più perché una di loro, e solo una, ha perso il cappuccio, la presa a intermittenza che “Boh?”, “Ma è mai stata qui?”… insomma il solito caos capace di trasformare il primo week end dell’Avvento, in un lunedì di quelli seri ma che, alla fine, vestirà a festa Casa Piky e che, a guardare il risultato, ci farà pure dire che “Sì, in fondo ne è valsa la pena”, e quindi per questa settimana, parliamo di addobbi e decori, scelti tra i tanti, tutti HomeMade Italiano, a parte qualche intruso!

Angeli Natalizi di Simona Garzia
Decorazione Renna di Creazioni di StefyGabryEmy
Presepe in terracotta di Mondo Atigiano
Piatti decorativi di Tuttaltrovetrostore
Porta posate di Zucchero e Lana
Decorazioni in gesso di Borsette fatte a mano
Calze personalizzate di Sunny Lee Studio
Set timbri in legno di Silberpappel

Tutti stupendi ma, devo ammetterlo, io ho un debole per questo :



Pasticcini di Creazioni Sarah Paff
 
La Rubrica settimanale è un'idea di Mammabook ed a cui questa settimana si è unita anche Vittorios secret 


 

Commenti

  1. Uff io la rubrica l'ho pubblicata... ma mi sa che ho toppato qualcosa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono regole ferree eh!! 😉..vengo a vedere e poi aggiungo il link al post☺️

      Elimina
  2. Mmmm... tocca farsi venire la voglia... uff...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si dai...l'inizio è duro ma poi ci piace!

      Elimina
  3. Bravissima, sempre puntuale! Io sto ancora scrivendo, e ci è mancato un pelo che parlassi di decorazioni anch'io oggi! E invece... vedrai! Intanto ti segnalo subitissimo su FB!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perfetto, così domani aggiungo i link! Si è' unità anche Victorio's secret, visto?

      Elimina
  4. Risposte
    1. E sono solo uno dei tanti tipi che ci sono! ☺️

      Elimina
  5. brava, voi sempre puntuali, io domani. la tua descizione del giorno degli addobbi sembra quella di casa mia!

    RispondiElimina
  6. mo mi segno un po' di idee che da noi non pare proprio natale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per ora nemmeno qui...ancora siamo nel loop degli scatoloni!

      Elimina
  7. sembra casa mia!!! Domenica scorsa abbiamo tirato fuori le decorazioni e iniziato a cambiare la fisionomia di credenze e mensole di casa, ieri siamo partiti col presepe, domenica lo finiremo e faremo l'albero... insomma, tutto a rate, con gli scatoloni in giro perennemente per casa! Speriamo per lun di avere tutto pronto! Un abbraccio cara Piky

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bhe si, anche qui per completare il lavoro, servirà qualche giorno, ma per il 24 conto di aver finito! :-)))

      Elimina
  8. ed eccoci qua... un po' in ritardo, ma ci siamo... un abbraccio!
    http://kidsmodulor.blogspot.it/2013/12/handmade-wishlist-2.html

    RispondiElimina
  9. noi iniziamo domani per completare, si spera, domenica .quest'anno con la piccolina che cammina e tira tutto non so che appenderemo...ardua impresa!si accettano consigli

    Dopo 7 mesi ho trovato il coraggio per "cimentarmi" anche io in uno shooting fotografico. Potresti passare a lasciare un tuo commento sincero? mi farebbe immenso piacere leggere cosa ne pensi.
    grazie mille davvero
    un abbraccio


    Marianna


    http://emiliasalentoeffettomoda.altervista.org/look-day/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto, veramente un post molto dettagliato, bei vestiti e belle immagini

      Elimina
  10. le foto le foto...noi lo faremo martedi sera...quando so che passeranno quelli della stella con il babbo natale...cosi' mattia si sentira' davvero in tema.

    RispondiElimina
  11. Grazie Mamma Piky! Quante belle idee....

    RispondiElimina
  12. Amazing post! So great:)

    http://theprintedsea.blogspot.de/

    RispondiElimina
  13. Fatto tutto ieri pomeriggio, mentre la piccola dormiva per farle una sorpresa al risveglio: albero, presepe, ghirlande. Adesso è sempre lì attaccata all'albero illuminato, dice che è bello, ma non lo tocca, ha quasi un timore reverenziale e a me fa tanta tenerezza!

    RispondiElimina
  14. Eccomi!, tu sei come me... proprio patita per il natale! Mi dispiace aver postato altro che italiani, ma al prossimo rimedio!. Un abbraccio.!

    RispondiElimina
  15. Queste sono belle creazioni! Davvero!
    Adoro il Natale *.*

    RispondiElimina

Posta un commento

Con un commento mi regalerai un sorriso

POST PIÙ LETTI

GLI INVISIBILI

  Ora ve lo dico quello che penso perché dopo l’ultimo decreto, intensificare le lezioni di yoga non mi aiuta più e mi sono stancata di sentire che “eh ma che vuoi farci un’emergenza così non era mai capitata” ...a parte che la storia vi smentisce e per i mezzi dell’epoca alla fine forse se la sono cavata meglio di noi ...e non venitemi a dire che una volta non ci si spostava come oggi e che il rischio di contagio era minore...con il cacchio che lo era, considerando le condizioni igieniche e che in una casa ci vivevano anche in 20! Comunque il nuovo decreto tra le varie cose, su cui voglio sorvolare, perché alla fine sono disposta a credere nella bontà delle intenzioni, c’è la disposizione che i bambini già dalle elementari devono indossare la mascherina anche quando sono seduti al banco e per tutte le ore di lezione.

LA RIPARTENZA

Abbiamo ripreso più o meno la vita di sempre.  I ritmi lavorativi, ritornati nella norma , hanno spazzato via anche le ultime riserve di riposo che la quarantena ci aveva regalato. La didattica a distanza ha fatto il resto e sto facendo il conto alla rovescia insieme ai miei figli. Siamo tornati al ristorante già un paio di volte e mangiare la pizza appena sfornata non ha niente a che vedere con la consegna a domicilio. I pargoli di casa hanno ripreso gli sport e ora ci stiamo organizzando per il corso di nuoto estivo. Siamo tornati al super , a comprare vestiti e scarpe, al percorso verde della città, al mercato ....e desidero fortemente un breve fuga al mare nell’immediato.

COSA TENGO E COSA LASCIO

In teoria sarebbe da prendere e da buttare : tutto, anche i primi due mesi dell’anno, perché sono stato il preludio alla tempesta con in più il rammarico di aver creduto a chi, ai tempi, ci diceva “non è niente, è solo un’influenza”. Insomma questo 2020 dall’inizio alla fine non ci ha lasciato speranze e non ha avuto chance ...credo che mai come quest’anno, la gente abbia aspettato la mezzanotte per salutarlo e, mi verrebbe da aggiungere, in malo modo. Però l’altra sera, mentre tornavamo a casa in macchina, ho fatto un sondaggio casalingo  “Cosa lasciate e cosa tenete di questo 2020?”  Non hanno avuto dubbi... le vacanze : quelle sulla neve di febbraio e le altre al caldo sole di agosto. I compleanni, il calcinculo sotto casa che ci ha tenuto compagnia per tutta l’estate, l’inizio del lock down, quando non andare a scuola sembrava solo una festa, la ripresa di settembre , l’emozione di rivedersi , e poi queste feste , rinchiusi in casa ma felici e con la pancia piena. Ed io?

GIGANTI NEL GIARDINO DI CASA

Hanno visto restringersi il mondo dalla sera alla mattina, in una manciata d’ore tutto è cambiato senza che se ne rendessero conto, con una percezione di quello che c’era fuori “giustamente” filtrata dalle parole di mamma e papà. Da sempre considerati “piccoli” e quindi bisognosi di una guida, in questa situazione sono stati considerati addirittura “invisibili” , ignorati in tutto e per tutto dalla moltitudine di disposizioni, che nel frattempo però si stavano occupando di giri del palazzo, delle necessità dei cani e persino del dilemma “cancelleria sì o cancelleria no”. È vero era un’emergenza, ma lo era per tutti, anche per loro, per cui nessuna polemica, ma nemmeno nessuna scusante per il vuoto cosmico che li ha travolti.

IL 2020 CHE VERRA'

Sarà che quando una cosa nasce storta, ci credo poco che si raddrizzi, sarà che mio fido molto della prima impressione e pure che l’esperienza, nel bene o nel male, difficilmente mi porta così lontano dalla realtà…sta di fatto che questo 2019 mi è stato antipatico fin da subito e che oggi dopo 12 mesi, sono veramente contenta che finisca…ovviamente con la speranza che il 2020 non sappia fare di peggio.